rendiconto finanziario logo

Rendiconto finanziario


IAS 7

Il principio contabile IAS 7 utilizza come risorsa di riferimento un vasto aggregato, identificandosi con la liquidità (disponibilità liquide) e dagli investimenti equivalenti , conosciuti anche con il nome di cash equivalent, che includono, oltre alle attività assimilabili al denaro, anche le risorse possedute per soddisfare gli impegni finanziari a breve termine.

Elena Bonetti del Dipartimento di Informatica e Studi Aziendali, Università degli Studi di Trento, scrive che

secondo quanto previsto dallo Ias 7, le informazioni contenute nel rendiconto finanziario sono 
utili  per  accertare  la  capacità  dell’impresa  di  produrre  le  disponibilità  liquide  ed  i  mezzi equivalenti  necessari  alla  sopravvivenza  dell’impresa,  per  determinare  la  necessità  del  loro impiego e per migliorare la confrontabilità dei risultati operativi tra imprese diverse, in quanto il documento elimina gli effetti dell’impiego di trattamenti contabili differenti riferiti ai medesimi fatti ed operazioni.

La finalità di questo principio è quella di richiedere informazioni sulle variazioni nel tempo delle disponibilità liquide ed equivalenti di un'impresa attraverso un prospetto che classifichi i flussi di disponibilità  liquide derivanti dalla gestione operativa, di investimento e finanziaria durante l'esercizio.

Nel concetto di disponibilità equivalente rientrano, quindi, anche gli investimenti in strumenti finanziari a breve termine (monetizzazione entro tre mesi dall'acquisto), sempre che questi possano essere prontamente convertiti in denaro sulla base di un valore determinabile e non soggetto a rischi rilevanti di prezzo.

Cash equivalents are held for the purpose of meeting short-term cash commitments rather than for investment or other purposes. For an investment to qualify as a cash equivalent it must be readily convertible to a known amount of cash and be subject to an insignificant risk of changes in value. Therefore, an investment normally qualifies as a cash equivalent only when it has a short maturity of, say, three months or less from the date of acquisition. Equity investments are excluded from cash equivalents unless they are, in substance, cash equivalents, for example in the case of preferred shares acquired within a short period of their maturity and with a specified redemption date.

Nel concetto di risorsa finanziaria, secondo il principio contabile IAS 7, vi rientrano anche i debiti a breve verso gli istituti di credito rappresentati da scoperti bancari rimborsabili a vista, in quanto essi forniscono all'impresa risorse per soddisfare le esigenze di tesoreria.

La liquidità netta (con cash equivalent)

Classi di valori Anno N Anno N+1 Variazioni
Denaro e valori in cassa
Depositi bancari e postali
Titoli a breve
50
400
500
20
220
0
-30
-180
-500
Liquidità immediata 950 240 -710
Debiti verso banche 1370 1400 -30
Liquidità negativa 1370 1400 -30
Liquidità netta -420 -1160 -740

Dunque, nello IAS 7, la risorsa di riferimento in questo modello di rendiconto si identifica con la liquidità immediata e con investimenti equivalenti alla prima (cash equivalent).

disponibilità liquide mezzi equivalenti
checkcassa
check investimenti finanziari a breve termine e ad alta liquidità (monetizzazione entro tre mesi dall'acquisto) che sono prontamente convertibili in valori di cassa, in un ammontare determinato e noto di moneta e che sono soggetti a irrilevante rischio di variazione del loro valore.
checkdepositi a vista

Il Cash flow statement (IAS7) è:

  1. basato su un concetto di liquidità ben delineato: disponibilità liquide (denaro in cassa e tutti i depositi incassabili a vista) e mezzi equivalenti (strumenti finanziari prontamente convertibili in un ammontare noto di denaro e con un irrilevante rischio di variazione del valore);
  2. nel quale i flussi finanziari devono essere presentati in una forma predefinita: flussi derivanti da attività operativa, di investimento e finanziaria.

Gli investimenti azionari sono generalmente esclusi dalla definizione di cash equivalents a meno che non si tratti di strumenti, di fatto, equivalenti a disponibilità liquide (azioni privilegiate vicinco alla scadenza.

La dott.ssa Chiara Mancini scrive che

Le informazioni sui flussi finanziari sono utili per accertare la capacità dell'impresa di generare disponibilità liquide e mezzi equivalenti e rendono gli utilizzatori in grado di sviluppare sistemi per accertare e confrontare il valore attuale dei futuri flussi finanziari di differenti imprese. Tali informazioni, inoltre, migliorano la confrontabilità dei risultati operativi tra imprese differenti perché eliminano gli effetti dell'impiego di trattamenti contabili  differenti per i medesimi fatti ed operazioni.

rendiconto finanziario secondo lo IAS 7Lo IAS 7 non propone specifici modelli di rendiconto finanziario ma presenta un esempio, il quale richiede che tutti i flussi contenuti nel rendiconto siano ricondotti a tre aree:

  1. reddituale (operating activities);
  2. di investimento (investing activities);
  3. finanziaria (financing activities).

Il rendiconto finanziario si può dunque definire il prospetto attraverso il quale si presentano i flussi finanziari avvenuti nell'esercizio classificandoli tra attività operativa, di investimento e finanziaria.

Con il termine di operating activities devono intendersi tuttue quelle operazioni che si riallacciano alla gestione reddituale. Esse comprendono, a titolo di esempio:

  1. entrate derivanti dalla cessione di beni e dalla prestazione di servizi;
  2. entrate derivanti da royalties, commissioni, diritti ed altri ricavi;
  3. uscite relative al pagamento di fornitori per acquisto di merci e di servizi;
  4. uscite relative al costo del lavoro;
  5. uscite per imposte.

A queste si aggiungono le altre operazioni che influiscono direttamente sul risultato di esercizio (interessi attivi e passivi, dividendi ecc.).

L'ammontare dei flussi finanziari derivanti dall'attività operativa è un indicatore chiave della misura in cui l'attività dell'impresa ha generato flussi finanziari sufficienti a rimborsare prestiti, a mantenere la capacità operativa dell'impresa, a pagare i dividendi e ad effettuare nuovi investimenti finanziari senza ricorrere a fonti di finanziamento esterne all'impresa.

Le attività di investimento - investing activities - sono relative alla gestione degli investimenti in immobilizzazioni materiali, immateriali e finanziarie, ossia l'insieme delle operazioni di acquisto e cessione di attività immobilizzate e gli altri investimenti finanziari che non rientrano nelle disponibilità liquide equivalenti.

Le attività di finanziamento - financing activities - sono di fatto allacciati alla gestione finanziaria: sono caratterizzate da flussi di entrata e di uscita derivanti dalla scelte di reperimento delle risorse finanziarie necessarie per il funzionamento dell'azienda (mezzi propri e debiti finanziari). In sostanza tale attività sono da ricollegarsi ai mezzi propri e all'indebitamento finanziario a medio-lungo termine.

Lo IAS 7 dispone che i flussi finanziari possono essere rappresentati attraverso due metodi alternativi:

METODO DIRETTO METODO INDIRETTO
ricavi monetari
meno
costi monetari
reddito di esercizio
più
costi non monetari
meno
ricavi non monetari
Nel metodo diretto sono indicate le principali categorie di incassi e di pagamenti lordi. Nel metodo indiretto l'utile o la perdita di esercizio sono rettificati dagli effetti delle operazioni di natura non monetaria, da qualsiasi differimento o accantonamento di precedenti o futuri incassi e pagamenti operativi e da elementi di ricavi o costi connessi con i flussi finanziari derivanti dall'attività di investimento o finanziaria.

Il principio contabile internazionale n. 7






Cash flow statement (IAS 7 Metodo diretto)
Prospetto dei flussi finanziari della gestione operativa  
Operazioni di esercizio  
Incassi ricevuti dai clienti  
Pagamenti a fornitori di beni e servizi  
Uscite/Entrate per interessi passivi ed attivi  
Effetti di operazioni straordinari  
Imposte sul reddito corrisposte  
Flussi finanziari prima degli elementi straordinari  
Flusso di cassa netto delle operazioni di esercizio 1
Prospetto dei flussi finanziari della gestione di investimento

 
Operazioni di investimento  
Uscite/Entrate per investimenti e disinvestimenti  
Acquisto di immobili, impianti e macchinari  
Corrispettivi dalla vendita di macchinari ed impianti  
Interessi percepiti  
Dividendi percepiti  
Flusso di cassa netto dalle operazioni di investimento 2
Prospetto dei flussi finanziari della gestione finanziaria  
Operazioni di finanziamento  
Incassi dall'emissione di capitale azionario  
Incassi da finanziamenti a lungo termine  
Pagamenti per locazioni finanziarie  
Dividendi corrisposti  
Flusso di cassa netto dalle operazioni di finanziamento 3
Incremento (decremento) netto delle disponibilità liquide ed equivalenti A=1+2+3
Disponibilità liquide ed equivalenti all'inizio dell'esercizio B
Disponibilità liquide ed equivalenti alla fine dell'esercizio A+B

Su Bancopass si legge che:

Lo IAS 7 incoraggia l’utilizzo del metodo diretto in quanto fornisce informazioni che possono essere utili nella stima dei futuri flussi finanziari che non sono disponibili con il metodo indiretto. Nonostante la maggior significatività del metodo diretto di tipo analitico, la sua diffusione è scarsa. La sua compilazione non porrebbe problemi se si partisse da una contabilità per cassa che espone tutti i movimenti di cassa e di conto corrente secondo la quale ogni movimento viene codificato in modo da consentirne una precisa attribuzione alle voci di RF. Nella pratica però le rilevazioni d’azienda hanno come scopo principale la determinazione del reddito in base al principio di competenza, che porta a seguire il procedimento indiretto nella costruzione dello schema di RF.

Il metodo indiretto nella pratica, essendo applicabile anche da soggetti esterni all’azienda, risulta il più utilizzato.

Il principio contabile internazionale n. 7




Cash flow statement (IAS 7 Metodo indiretto)
A Flussi finanziari dell'attività operativa   XXXX
  Utile prima delle imposte xxx  
Rettifiche per:    
ammortamento xxx  
accantonamento TFR xxx  
altri accantonamenti xxx  
incremento dei crediti commerciali xxx  
decremento nelle rimanenze xxx  
decremento nei debiti verso fornitori xxx  
interessi corrisposti xxx  
imposte sul reddito corrisposte xxx  
B Flussi finanziari dall'attività finanziaria   XXX
  acquisizione della controllata X xxx  
acquisti di immobili, impianti e macchinari xxx  
acquisti di attività immateriali xxx  
corrispettivi dalla vendita di immobili xxx  
interessi attivi xxx  
dividendi ricevuti xxx  
C Flussi finanziari dall'attività finanziaria   XXX
  incassi dall'emissione di capitale azionario xxx  
  incassi da finanziamenti a lungo termine xxx  
  rimborsi di finanziamenti a lungo termine xxx  
  dividendi corrisposti xxx  
D Flusso netto generato dalla gestione (A ± B ± C)   XXX
       
E Disponibilità liquide ed equivalenti all'inizio dell'esercizio   XXX
F Disponibilità liquide ed equivalenti alla fine dell'esercizio (D ± E)   XXX

La Prof.ssa Donatella Busso propone questo schema di sintesi del rendiconto finanziario IAS 7:

Schema di rendiconto finanziario IAS 7
Attività operativa A
Attività di investimento B
Attività finanziaria C
Flusso di cassa del periodo D = A+B+C
Disponibilità  liquide ed equivalenti ad inizio periodo E
Disponibilità  liquide ed equivalenti a fine periodo F= D+E

Vediamo i vari aspetti legati alle singole attività, iniziando con l'area dell'attività operativa, ossia l'attività che produce i principali ricavi dell'impresa ed altre attività che non rientrano nell'attività di investimento e di finanziamento:

Attività operativa


Liquidità generata utilizzata per:
• effettuare investimenti
• pagare dividendi
• accumulare liquidità
Incassi ricavi di vendita
Pagamenti a fornitori
Pagamenti al personale dipendente
Pagamenti imposte sul reddito

Esaminiamo ora l'area dell'attività di investimento, ossia l'attività che consiste nell'acquisizione e cessione di attività a lungo termine e di altri investimenti non rientranti negli equivalenti di cassa:

Attività di investimento


In generale si tratta di un'area che assorbe liquidità per:
• investimenti di oggi premessa per flussi di cassa operativi di domani
Incassi e pagamenti per:
• Immobilizzazioni immateriali
• Immobilizzazioni materiali
• Immobilizzazioni finanziarie

Esaminiamo ora l'area dell'attività di finanziamento, ossia l'attività che dà luogo a variazioni nella dimensione e nella composizione del capitale azionario e dei prestiti dell'impresa:

Attività finanziaria
Apporto dei soci genera spettative di dividendi
Incassi e pagamenti per:
• Operazioni sul capitale proprio
• Ottenimento/rimborso di debiti finanziari

Vediamo un primo esempio:

Esempio A    
Attività operativa +1000  
Attività di investimento -1500 Investimenti in macchinari e brevetti
Attività finanziaria +530 Finanziamento bancario a 10 anni
Flusso di cassa del periodo +30  
Disponibilità liquide iniziali 100  
Disponibilità liquide finali 130  

Un secondo esempio:

Esempio B    
Attività operativa +1030  
Attività di investimento -600 Investimenti in macchinari e brevetti
Attività finanziaria -400 Rimborso di un finanziamento
Flusso di cassa del periodo +30  
Disponibilità liquide iniziali 100  
Disponibilità liquide finali 130  

Un terzo esempio:

Esempio C    
Attività operativa -600  
Attività di investimento -----  
Attività finanziaria +630 Scoperto di c/c bancario
Flusso di cassa del periodo +30  
Disponibilità liquide iniziali 100  
Disponibilità liquide finali 130  

Un quarto esempio:

Esempio D    
Attività operativa -1000  
Attività di investimento +500 Vendita immobilizzazioni
Attività finanziaria +530 Scoperto di c/c bancario
Flusso di cassa del periodo +30  
Disponibilità liquide iniziali 100  
Disponibilità liquide finali 130  

Fonti: Claudio Teodori - Il rendiconto finanziario: ruolo informativo, analisi, interpretazione e modelli contabili
Giappichelli Editore Torino
Donatella Busso - Dottore commercialista - Professore Bilancio d’esercizio Università di Torino

Le Guide di Bancopass - Il rendiconto finanziario e l'analisi per flussi